Condizioni generali di vendita e consegna

  1. Generale
    L’acquirente accetta che le nostre condizioni di vendita e consegna costituiscano la base dei contratti presenti e futuri. Le eccezioni alle presenti condizioni, in particolare l’accettazione delle condizioni di acquisto del cliente, richiederanno la nostra esplicita conferma scritta.
  2. Contratto
    Le nostre offerte non saranno vincolanti. Le informazioni relative ai nostri capitolati e al nostro materiale tecnico ed informativo non saranno vincolanti salvo diversa pattuizione scritta. Tutti gli ordini ricevuti devono pervenire in forma scritta e devono essere accettati da GOMMUS per iscritto mediante CONFERMA ORDINE. Il cliente deve premurarsi che gli pervenga la conferma ordine per considerare l’ordine acquisito in programmazione.
  3. Prezzi/condizioni di pagamento
    I prezzi di vendita saranno quelli indicati nella conferma d’ordine o, in mancanza, nella nostra offerta, a prescindere da quanto indicato dal cliente nell’ordine di acquisto. Lo stesso dicasi per le condizioni di pagamento.
  4. Consegna
    Salvo diversa disposizione scritta saranno accettate consegne e spedizioni parziali. Il termine di consegna indicato deve considerarsi puramente indicativo e non essenziale. Nel caso in cui l’acquirente sia in arretrato con i pagamenti, o la sua solvibilità sia a rischio, è facoltà della Gommus di sospendere le consegne successive o di risolvere con effetto immediato il contratto comunicando la decadenza del beneficio del termine ex art.1186 cc. L’acquirente non potrà rivendicare alcun risarcimento danni o risoluzione del contratto per ritardata consegna. In caso di ritardo imputabile a GOMMUS, il limite massimo del risarcimento danni non potrà eccedere il 10% del valore della consegna.
  5. Garanzia
    Tutte le informazioni riguardanti l’idoneità, la lavorazione e l’utilizzo dei prodotti venduti, le consulenze tecniche e altre informazioni vengono fornite al meglio delle conoscenze di GOMMUS e non esonerano l’acquirente dalla responsabilità di effettuare propri controlli e collaudi. L’acquirente esaminerà la merce consegnata alla ricerca di vizi di qualità non appena possibile e comunque prima di metterla in lavorazione. In ogni caso i reclami saranno accettati solo se presentati per iscritto e convalidati da prove entro otto giorni dal ricevimento della merce; in caso di vizi occulti, subito dopo la loro scoperta, ma al più tardi entro tre mesi dal ricevimento della merce. Dopo la notifica del reclamo, GOMMUS avrà facoltà di esaminare la merce, concordando con l’acquirente modi e tempi. La merce, anche quella danneggiata, deve essere stoccata in modo idoneo in ambiente non umido e temperato, dentro gli appositi colli. Prima di procedere all’assemblaggio in serie degli articoli dovranno essere state esperite le prove di interesse su campioni o su una limitata quantità di articoli. L’accettazione del campione da parte dell’acquirente equivale ad accettazione delle caratteristiche meccaniche, fisiche e chimiche dell’articolo. La merce rifiutata potrà essere resa solo dietro nostro esplicito consenso scritto, in tal caso GOMMUS avrà la facoltà di sostituzione, riparazione o riduzione del prezzo, escludendo nella misura consentita dalla legge perdite indirette per lucro cessante, risparmi mancati o rivendicazioni di terzi. In ogni caso non potrà mai considerarsi vizio la variazione di colore per effetto del trascorrere del tempo, essendo acclarato che le condizioni di stoccaggio e di esposizione del prodotto ad agenti esterni possono causare un viraggio di colore che può essere più accentuato nel caso di prodotti realizzati con mescole trasparenti.
  6. Forza maggiore
    Il ritardo di consegna o l’annullamento dell’ordine dovuti (salvo il caso di grave negligenza) a cause di forza maggiori quali: necessità di conformarsi a provvedimenti legislativi o di pubbliche autorità, azioni o omissioni del cliente, mancate consegne  da parte dei fornitori, mancanza di materia prima o di energia, interruzioni di traffico, deficienze del trasporto, nonché guerre, sommosse, scioperi, serrate, incendi, inondazioni, eventi calamitosi, non daranno titolo al cliente di richiedere la risoluzione del contratto e/o il risarcimento del danno.
  7. Giurisdizione e foro competente
    Le presenti condizioni sono regolate dalla legge italiana. L’autorità competente per qualsiasi controversia derivante dall’interpretazione e dall’esecuzione dei contratti di vendita (anche in tema di esazione dei debiti) sarà esclusivamente quella del foro di Ancona.